n w    w w w w

baner
PERCORSO:   Lettere e comunicati stampa Incontro tra il Comitato Acqua Pubblica del Territorio Cremonese e l’Amministrazione Comunale di Cremona.
large small default
Incontro tra il Comitato Acqua Pubblica del Territorio Cremonese e l’Amministrazione Comunale di Cremona. PDF  | Stampa |  E-mail

Cremona 27 aprile 2013

Il Comitato Acqua Pubblica accoglie innanzi tutto positivamente la disponibilità mostrata dal sindaco Perri e dall’assessore Bordi ad incontrare una delegazione di portavoce, questa mattina: si è trattato di uno scambio di idee particolarmente prolungato (quasi un’ora e mezza), schietto e concreto, in occasione del quale il Comitato ha presentato alcune richieste:

- opporsi alla definitiva approvazione degli aumenti tariffari recentemente varati dalla Conferenza dei Comuni, per le ragioni rese pubbliche dal Comitato nella lettera aperta diffusa ieri;

- emettere un’ordinanza con la quale il sindaco vieti sine die il distacco dell’acqua alle famiglie per casi di morosità.

Il Comune si è assunto l’impegno di aderire a queste proposte, previe le dovute ed approfondite verifiche legali ed amministrative; dal canto suo il comitato vigilerà affinché questi impegni si traducano effettivamente in atti ufficiali.

Il comune ha inoltre riferito che alla prossima seduta della Conferenza dei Comuni verrà presentata la proposta di affidamento temporaneo del sii a Padania Acque avviando la trasformazione dell’azienda stessa secondo le linee determinate dalla deliberazione di consiglio provinciale del dicembre scorso (azienda esclusivamente pubblica e direttamente partecipata dagli enti locali), trasformazione da ultimare entro dicembre 2013.

Il Comitato da parte sua metterà a disposizione del Comune di Cremona e dei suoi uffici amministrativi e legali esempi di deliberazioni adottate da altri enti locali ed AATO utili all’attuazione di tali impegni, in modo che possano essere presi a modello. Più in generale si è registrata ampia disponibilità ad avviare d’ora in avanti con il Comitato un percorso di confronto sulla gestione del sii che non sia più così episodico e frammentato come è stato sinora. In quest’ottica il Comitato ha sollecitato il Comune a pretendere in sede di Conferenza dei Comuni il più rigoroso rispetto dei tempi con i quali l’Ufficio d’Ambito mette a disposizione dei sindaci la documentazione utile all’espressione dei pareri; ha altresì richiesto che tale documentazione sia passata in copia (con analogo anticipo) anche al Comitato in modo da permettere alla cittadinanza organizzata di avere un almeno embrionale spazio di partecipazione concreta e riconosciuta.

Il Comitato Acqua Pubblica del territorio cremonese

Share