n w    w w w w

baner
PERCORSO:   Approfondimenti Domande consegnate dal Comitato ai candidati regionali
large small default
Domande consegnate dal Comitato ai candidati regionali PDF  | Stampa |  E-mail


01 febbraio 2013

Riportiamo l'elenco delle domande consegnate dal Comitato Acqua Pubblica ai candidati presenti ad un confronto elettorale organizzato dall'Arci a Cremona lo scorso 1 febbraio.
Pubblicheremo sul sito le risposte che ci perverranno.

- Ripubblicizzazione

Come dovrebbe agire la Regione Lombardia a proposito delle scelte di gestione del servizio idrico?

a) lasciare piena libertà di scelta a un territorio (privatizzare o no, scegliere spa o azienda speciale)
b) lasciare tutto com’è ora e spingere perché ai rinnovi di contratto si scelga una soluzione pubblica
c) sancire l’obbligo della gestione pubblica (lasciando libertà di scelta tra spa e azienda speciale)
d) sancire l’obbligo della gestione tramite aziende di diritto pubblico (con percorso obbligato di trasformazione in tempi certi delle realtà difformi)


- Tariffa

Come pensa dovrebbe muoversi la Regione riguardo alla presenza del profitto in tariffa idrica?

a) lasciare libertà agli AATO di ridurre o meno la bolletta e restituire o meno il maltolto ai cittadini
b) eliminare da ora in avanti la remunerazione ma non restituire il maltolto
c) eliminare ogni remunerazione (compresa la voce “costo degli investimenti” ora inventata truffaldinamente dalla AEEG) dalla tariffa e restituzione del maltolto


Pensa che il pubblico (fiscalità regionale o statale) dovrebbe tornare a finanziare il servizio idrico?

a) sì
b) no


- Legge regionale

Cosa pensa che sia bene fare in Regione riguardo alla vigente legge regionale sul servizio idrico?

a) mantenere la legge così com’è applicandola
b) mantenere la legge così com’è integrando i “buchi”
c) modificare solo alcune parti della legge per renderla meglio aderente agli esiti referendari
d) riscrivere completamente la legge in senso pienamente aderente alla volontà dei cittadini


- Distacchi

Come pensa che sarebbe giusto che la Regione, in base alle proprie competenze, intervenisse a proposito del fenomeno dei distacchi di utenze idriche per morosità?

a) attua una “moral suasion”, non potendo intervenire sulla gestione industriale di un servizio
b) interviene con uno stanziamento di fondi per la copertura dei crediti inesigibili delle aziende
c) facendo leva sulle proprie competenze in campo sanitario e attraverso le ASL, vieta ogni tipo di distacco di utenza idrica dovuta a morosità


- Stoccaggi gas

Come pensa che la Regione si debba muovere in merito alle attività di stoccaggio gas?

a) con una attività di monitoraggio delle situazioni locali
b) con un attento bilanciamento di costi e benefici
c) esaminando minuziosamente i progetti in modo da non approvare quelli tecnicamente rischiosi
d) approvando solo i progetti che siano legati agli effettivi bisogni di stoccaggio del territorio
e) in considerazione della rischiosità elevata di queste attività, vietarle e portare il più presto possibile al blocco delle attività già esistenti.

Share