n w    w w w w

baner
PERCORSO:   Lettere e comunicati stampa La lettera sui distacchi di acqua, luce e gas consegnata ad AEM il 2-1-2013
large small default
La lettera sui distacchi di acqua, luce e gas consegnata ad AEM il 2-1-2013 PDF  | Stampa |  E-mail

 luce-e-gas-590x230

Cremona, 2 gennaio 2013 I cittadini ed attivisti di Cremona e provincia riuniti nel Comitato Acqua Pubblica del Territorio Cremonese, preoccupati per le ripetute segnalazioni provenienti da enti, istituzioni, associazioni del terzo settore e singoli cittadini di una sempre più pesante situazione di disagio dovuta alla grave crisi economica, alla carenza di lavoro e alla insufficienza di mezzi adeguati per contrastare nuove e vecchie povertà, hanno deciso di intervenire (nei limiti delle loro possibilità e competenze) per cercare di portare un contributo utile alla positiva e corretta risoluzione del problema. In particolare la loro preoccupazione e il loro sdegno sono legati alle numerose segnalazioni di distacchi di acqua, luce e gas nelle case di cittadini e famiglie in difficoltà. Spesso si tratta di persone rimaste senza occupazione, di persone che ormai non riescono più ad arrivare a fine mese con il loro stipendio o la loro pensione, di famiglie che si trovano da tempo in una situazione di estrema indigenza magari con figli minori, con disabili o con anziani a carico.

In particolare si ritiene doveroso da parte di aziende a totale controllo e proprietà pubblici operare affinché queste situazioni non siano trattate come semplici problemi di solvibilità. Un intervento a fianco dei cittadini risulta meglio realizzabile ove possa basarsi su dati il più possibile corretti, veritieri ed aggiornati. E’ per questo che il citato comitato richiede alle aziende in indirizzo (in base alle rispettive competenze) la seguente documentazione:

- dati reali ed aggiornati concernenti il numero complessivo delle famiglie nei confronti delle quali è stato adottato durante l’anno 2012 il distacco delle utenze domestiche (suddivise tra utenze idriche e utenze elettriche) per morosità o ragioni connesse;

- dati reali ed aggiornati concernenti il numero complessivo delle famiglie nei confronti delle quali risulta alla data di oggi (2 gennaio 2013) vigente un provvedimento di distacco delle utenze domestiche (suddivise tra utenze idriche e utenze elettriche) per morosità o ragioni connesse;

- il totale delle persone coinvolte alla data di oggi da un provvedimento di distacco delle utenze domestiche per morosità o ragioni connesse;

- il totale di aziende o utenze di tipo non-domestico colpite durante il 2012 da provvedimenti di distacco utenza per morosità o ragioni connesse;

- l’ammontare complessivo delle morosità esistenti alla data del 31 dicembre 2012 o comunque alla data più recente disponibile (suddiviso tra utenze idriche e utenze elettriche) relativo alle utenze domestiche;

- l’ammontare complessivo delle morosità esistenti alla data del 31 dicembre 2012 o comunque alla data più recente disponibile (suddiviso tra utenze idriche e utenze elettriche) relativo alle utenze non-domestiche;

- copia di un contratto-tipo per l’apertura di una utenza domestica (se differente, per utenza idrica ed elettrica) completo di ogni clausola o norma aggiuntiva; - copia della carta dei servizi dell’azienda (per ognuna delle aziende in indirizzo);

- copia dei provvedimenti interni o regolamenti o atti deliberativi o qualunque altra disposizione interna che detti norme, istruzioni, prassi o linee operative in materia di: - rateizzazione di morosità - prassi di recupero crediti (ivi compreso l’utilizzo di cambiali e forme similari)

- realizzazione e definizione di piani di rientro di utenti da situazioni di debito - calcolo e modalità di applicazione degli interessi di mora sui debiti utenza - costi e modalità dei riallacci utenze. Per ognuno dei provvedimenti di cui all’ultimo punto si richiede di conoscere la data di emissione o diffusione e il responsabile della sua redazione ed emanazione. Si richiede infine di sapere quali sono le procedure da attuare da parte di un utente per farsi certificare il proprio debito separatamente in base al tipo di utenza utilizzata (acqua / luce / eventuali altre).

Share